<% Set conn = Server.CreateObject("ADODB.Connection") conn.Open "DRIVER={Microsoft Access Driver (*.mdb)};DBQ=" & server.MapPath("/mdb-database/dbsienaatavola.mdb") %> Siena a tavola
Scegli una CATEGORIA

Prodotti Tipici
Olio
Vino
Grappa
Miele
Formaggi
Dolci Tipici
Salumi
Mezzi di trasporto
Autobus
I treni
I taxi
Gli aerei
Arte e Cultura
Il Duomo
Il Museo civico
Le Papesse
Santa Maria della Scala
Links Utili
Meteo Italia
Comune di Siena
Siena Parcheggi
Siena News


definisci dove cercare

i risultati devono contenere
Tutte le parole
Almeno una parola

 

La terra senese oltre ad una vasta varietà di oli, vini e grappe pregiatissime, ha dalla sua anche un ampio ventaglio di scelta di formaggi di altissima qualità come ad esmpio il pecorino di Pienza o il Marzolino, ormai famosi nel mondo, di seguito vi proponiamo una carrellata di prodoti che potrete assaporare venendo a visitare Siena

Marzolino di Pienza al Peperoncino e al Tartufo

Il Marzolino è uno dei formaggi toscani di maggior pregio ed ha una tradizione antica.Quando Caterina de Medici andò in Francia per sposare Enrico II e diventare regina, portò con sé (come risulta dai documenti dell'epoca) "olio buono, fagiuoli e marzolini". Cosimo de' Medici, nel '600, mandava in regalo al Papa "vinsanti e marzolini". Il Marzolino è una specialità molto apprezzata anche prodotto mescolando all'impasto pezzetti di peperoncino macinato o piccoli pezzi di tartufo.Un formaggio ottimo all'inizio o alla fine del pasto. Si abbina con vini rossi giovani come i rossi di Montepulciano e di Montalcino.

Riserva

Le famiglie contadine toscane, per antica tradizione, avevano l'abitudine di conservare le forme di formaggio pecorino mettendole dentro orci di terracotta (detti localmente "ziri").Dopo averle unte con la fondata dell'olio d'oliva e separandole con foglie di noce che avevano la proprietà di conservarsi integre a lungo. Con questo sistema si riusciva ad ottenere un formaggio lungamente stagionato e particolarmente saporito perché poteva "respirare" attraverso la terracotta e nello stesso tempo assorbiva il profumo naturale delle foglie di noce. Questa antica tradizione, tipica di Pienza e del territorio della Val d'Orcia, è stata ripresa per creare la "Riserva foglianoce", un formaggio che restituisce tutta la suggestione di un sapore antico

Pecorino Riserva Morchiato

La morchia è lo strato denso che resta sul fondo degli orci di terracotta nei quali l'olio d'oliva viene messo in inverno dopo la spremitura delle olive per essere conservato fino all'anno successivo. A primavera l'olio è già diventato limpido perché la "fondata" si è depositata: viene allora travasato e separato dalla fondata, che i contadini usavano per spalmare sulle forme di formaggio, spesso mescolata con cenere di legna, allo scopo di creare una crosta naturale che permettesse una lunga stagionatura conservando integri il sapore e il profumo sempre più intensi.

Pecorino al Pomodoro

Uno dei metodi più antichi per conservare il formaggio pecorino e farlo stagionare conservandone il sapore e rendere più intenso e gradevole il profumo è quello di spalmare a più riprese le forme di "cacio" con olio d'oliva e salsa di pomodoro.Il trattamento si fa a mano spalmando le forme una per una, e si comincia quando il formaggio hacirca due mesi e quindi la sua pasta èancora tenera e fresca. L'impasto di olio e pomodoro conferisce al pecorino il classico colore rosso e crea sulla buccia uno strato protettivo che lascia "respirare" il formaggio e ne consente una perfetta conservazione. Il procedimento è tipico del pecorino a media stagionatura.

Pecorino Gran Riserva

Il pecorino "Gran Riserva" nasce dalla più antica tradizione dell'agricoltura toscana. Era il formaggio destinato a invecchiare e ad essere consumato ben stagionato durante l'inverno.La confezione in grosse forme di cinque o sei chili rendeva possibile una stagionatura prolungata e favoriva, con la lenta maturazione, lo sviluppo di un sapore armonioso e deciso. Il Pecorino "Gran Riserva" offre il sapore stesso della campagna toscana, dei pascoli profumati e dell'aria pura che nel corso degli anni consente una lenta inimitabile stagionatura. Un formaggio per le occasioni importanti, da abbinare a vini importanti come il Brunello di Montalcino ed il Nobile di Montepulciano.

 

Pecorino Sott'Olio

Il pecorino sott'olio riprende un'antica tradizione contadina, che nasceva dalla necessità di conservare per l'Inverno il formaggio fatto nella buona stagione. Il formaggio di media stagionatura viene tagliato a piccoli pezzi e messo sott'olio extra vergine insieme con erbe aromatiche, peperoncino e pepe. Ne deriva un sapore gustoso, leggermente piccante, aromatico che lo rende gradevolissimo come antipasto, insieme con formaggi e crostini, in abbinamento con vini giovani bianchi o rossi.

Categorie
Ristoranti
Agriturismi
Alberghi
Enoteche
Prodotti Tipici
Tour Interattivi
In questa sezione avrete la possibilità di effettuare delle visite virtuali delle zone più significative della provincia di Siena.
Cartine
Alcune cartine utili della provincia di Siena
Forum
Il forum di discussione per lasciare un proprio messaggio direttamente sul portale Sienaatavola.it e per discutere di svariati argomenti con gli altri utenti e con il nostro Staff.
Vota
Vota il tuo ristorante preferito
Sezioni speciali
Nozze in Toscana
Rubriche
Il ristorante del mese
I migliori Ristoranti
Le Migliori Ricette

Immagine proveniente da METEO FRANCE con 4 aggiornamenti quotidiani

 

Powered by